Pmi, ok a garanzie di stato sul credito per 2,9 mld

di Bruno Pagamici 30/07/2022 00:14

Pmi, ok a garanzie di stato sul credito per 2,9 mld

Via libera dalla Commissione europea al regime di aiuti di 2,9 miliardi di euro a sostegno le imprese italiane colpite dalla crisi ucraina. Si tratta di misure a sostegno del fabbisogno di liquidità sotto forma di garanzie fino al 90% dei finanziamenti affinché pmi e piccole imprese a media capitalizzazione (Mid cap) dispongano di sufficiente liquidità attraverso il credito bancario (garantito). Il regime agevolativo, che sarà gestito da Sace e dal Fondo di garanzia pmi, è stato approvato nell'ambito del quadro temporaneo di crisi (Temporary crisis framework) per le misure di aiuto di Stato adottato dalla Commissione il 23 marzo 2022, con riferimento agli articoli 15 e 16 del decreto Aiuti (d.l. 50/2022, convertito nella legge 91/2022).

Garanzie Sace. Sace è autorizzata a concedere fino al 31 dicembre 2022 garanzie in favore di banche ed istituzioni finanziarie, per finanziamenti sotto qualsiasi forma rilasciati in favore delle imprese. Il finanziamento deve essere destinato a sostenere costi del personale, canoni di locazione o di affitto di ramo d'azienda, investimenti o capitale circolante impiegati in stabilimenti produttivi e attività imprenditoriali che siano localizzati in Itali, ma le imprese beneficiarie devono impegnarsi a non delocalizzare le produzioni.

Ai fini dell'accesso alla garanzia l'impresa deve dimostrare che la crisi in atto comporti dirette ripercussioni economiche negative sulla sua attività in termini di contrazione della produzione o della domanda, dovute, anche alternativamente, a

 

  • perturbazioni nelle catene di approvvigionamento dei fattori produttivi, in particolare materie prime e semilavorati;

 

 

  • rincari dei medesimi fattori produttivi;

 

 

  • cancellazione di contratti con controparti aventi sede legale nella Federazione russa, in Bielorussia e ucraina;

 

Le garanzie sono rilasciate per finanziamenti:

1) di durata di 6 anni, estendibile a 8 anni;

2) di importo non superiore al maggiore fra il 15% del fatturato annuo totale medio degli ultimi 3 esercizi conclusi e il 50% dei costi sostenuti per fonti energetiche nei 12 mesi precedenti la domanda di finanziamento;

Per le imprese con non più di 5.000 dipendenti in Italia e fatturato fino a 1,5 miliardi di euro, la garanzia copre il 90% del finanziamento; per le imprese con fatturato superiore a 1,5 miliardi e fino a 5 miliardi di euro o con più di 5000 dipendenti, la garanzia copre l'80% del finanziamento; per le imprese con fatturato superiore a 5 miliardi di euro, la garanzia copre il 70% del finanziamento.

Garanzie Fondo Pmi. Anche il Fondo Pmi può arrivare a concedere garanzie fino al 90% del finanziamento per i finanziamenti concessi successivamente al 18 maggio 2022 e fino al 31 dicembre 2022, finalizzati alla realizzazione di obiettivi di efficientamento o diversificazione della produzione o dei consumi energetici. La garanzia è rilasciata per i finanziamenti concessi dopo il 18 maggio 2022 e fino al 31 dicembre 2022 e finalizzati alla realizzazione di obiettivi di efficientamento o diversificazione della produzione o del consumo energetici.

Bruno Pagamici