Più della metà degli italiani quest'anno non andrà in vacanza. Oltre 10 milioni scoraggiati dalle regole dei Dpcm

22/05/2020 09:37

Più della metà degli italiani quest'anno non andrà in vacanza. Oltre 10 milioni scoraggiati dalle regole dei Dpcm

Più di un italiano adulto su due (55,2%), vale a dire 24,2 milioni di individui, quest’anno non andrà in vacanza, un valore triplicato rispetto al 2018. Il dato, emerso dall’indagine realizzata per Facile.it da mUp Research e Norstat su un campione rappresentativo della popolazione italiana adulta, è piuttosto cupo visto che, confrontando i dati con quelli del 2018, quando a rimanere a casa erano stati circa 8 milioni di italiani, è più che triplicato.
Il 43,7% di chi non parte resterà a casa per ragioni economiche (la percentuale sale al 51,3% nelle famiglie composte da tre persone), il 28,7%, pari a quasi 7 milioni di individui, perché ha paura di contagiarsi. Nel 42,3% dei casi (10,2 milioni di italiani) si rimarrà a casa propria perché scoraggiati dalle nuove regole imposte con i DPCM; il valore cresce al 46,5% tra i rispondenti che abitano al Sud e nelle Isole. Elemento da non sottovalutare è che quasi 1,5 milioni di italiani (6,1%) quest’anno rimarrà a casa perché, essendo stati messi in ferie forzate durante il lockdown, non hanno più giornate per le vacanze vere.
Rimarrà entro i confini nazionali il 90,2% di chi viaggerà; nello specifico il 51,3% farà le vacanze nel nostro Paese, ma in una regione diversa rispetto a quella in cui risiede, mentre il 38,9% non cambierà nemmeno regione.
Chi partirà si sposterà soprattutto in auto (78,3%); molti meno coloro che useranno l’aereo (12,4%) o il treno (11,1%), e addirittura solo il 2,2% sceglierà la nave. E questa, soprattutto per le isole, non è certo una buona notizia.
Dove alloggeranno? Principalmente in una casa, sia essa di proprietà (20,4%) o in affitto (22,1%) e in albergo (27,4%); tanti anche quelli che faranno vacanze in tenda, camper o roulottes (5,4%).