Indagine conoscitiva della Procura di Milano sull'ospedale della Fiera. Nelle strutture del Trivulzio 34 morti

21/05/2020 13:45

Indagine conoscitiva della Procura di Milano sull'ospedale della Fiera. Nelle strutture del Trivulzio 34 morti

La procura di Milano ha avviato un'indagine conoscitiva sull'ospedale realizzato nei padiglioni della Fiera di Milano nella fase più acuta dell'emergenza Coronavirus. Il fascicolo è per ora un modello 45 (vale a dire senza ipotesi di reato nè indagati) ed è stato aperto dal procuratore aggiunto Maurizio Romanelli, capo del dipartimento che si occupa di reati contro la Pubblica Amministrazione, come atto dovuto e necessario per compiere una serie di accertamenti investigativi dopo l'esposto presentato nei giorni scorsi dai sindacati dei Cobas che hanno denunciato come "un'operazione prettamente di propaganda" abbia provocato uno "spreco enorme di risorse".

Intanto, sono 34 le morti registrate nelle tre sedi del Pio Albergo Trivulzio, la più grande casa di riposo di Milano, nel periodo compreso tra l'1 e il 20 maggio scorsi. E' quanto emerge dal bollettino inviato oggi dalla direzione del dipartimento socio sanitario dell'istituto milanese agli ospiti e alle loro famiglie. In particolare nelle due strutture di Milano (la sede storica della Baggina e l'istituto Principessa Jolanda, in zona corso Magenta) ci sono stati 28 decessi (nell'intero mese di aprile erano stati 143), mentre quelli avvenuti all'Istituto Frisia di Merate, nel Lecchese, ammontano a 6 (contro i 22 di aprile).