Conte chiede collaborazione alle opposizioni, Salvini: gli porto 30 proposte

21/05/2020 09:07

Conte chiede collaborazione alle opposizioni, Salvini: gli porto 30 proposte

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in una intervista con il Foglio chiede un contributo alle opposizioni. "Sono tanti i progetti di riforma su cui l'opposizione può offrire il proprio contributo. A partire dagli interventi normativi per accelerare i tempi dei processi per finire alla piu' ampia riforma perla semplificazione di tutto il sistema", dice il premier. "Con il decreto rilancio siamo intervenuti in maniera significativa su alcuni settori cruciali, destinati a lasciare una importante eredità. Mi riferisco al potenziamento del sistema e di tutto il personale sanitario, ma soprattutto agli investimenti nella scuola, nell'università, nella ricerca. Capitale umano, ricerca e innovazione saranno le leve fondamentali su cui il paese deve puntare per rinascere", aggiunge Conte sottolineando che "di fronte a un domani tutto da costruire, dobbiamo riorientare il nostro modello di formazione verso un sistema basato su un processo continuo di apprendimento delle conoscenze e delle competenze, per edificare un paese più equo, più solidale, più verde".

"Il nostro contributo c'è", risponde il leader della Lega Matteo Salvini dalle colonne del Corriere della Sera. "Abbiamo 30 proposte già impacchettate. Il problema è se lui si permetterà di disobbedire a chi comanda in questo governo e in questo Paese, la Cgll". "I sindacati delle costruzioni hanno appena fatto sapere che se si tocca il codice degli appalti, loro lotteranno con ogni mezzo. E allora, altro che ammodernamento e semplificazione: questa è una scelta di campo", aggiunge Salvini sottolineando che "da una parte burocrazia, centralismo e Cgil. Dall'altra, la libertà d'impresa. Il Paese per ora è ostaggio dei privilegi di qualcuno, vedremo se Conte lo consentirà ancora. Vedremo, comunque: io porterò al premier la flat tax che costa solo 13 miliardi, la pace fiscale ed edilizia, lo stop ad Equitalia". Salvini sottolinea che la Lega chiederà anche lo stop del codice degli appalti. "Guardi la ricostruzione del ponte di Genova. Sarebbe già in piedi se non si fosse derogato al codice per gli appalti? Ma la critica numero 1 al governo l'ha fatta oggi il Sole 24 Ore, spiegando che per essere operativo il dl Rilancio avra' bisogno di 98 decreti. Novantotto", dice Salvini.