Brexit, i laburisti valutano un voto di sfiducia contro il premier Johnson

12/08/2019 15:25

Brexit, i laburisti valutano un voto di sfiducia contro il premier Johnson

Il ministro ombra dell'Interno britannico, Diane Abbott, ha affermato che il partito laburista potrebbe prendere in considerazione un rapido voto di sfiducia contro il primo ministro britannico, Boris Johnson, dopo la pausa estiva del parlamento Uk. Abbott ha sottolineato che la conferma di un qualsiasi piano è "al di sopra delle mie competenze", ma ha accettato che i Labour e gli altri partiti avranno bisogno di sbrigarsi, a partire da settembre, poiché sarà sempre meno il tempo disponibile per fermare una Brexit no-deal. Ai sensi del Fixed-term Parliament Act (Ftpa), legge che attribuisce alla Camera dei Comuni la decisione ultima sullo scioglimento del parlamento, i Labour potrebbero presentare una mozione di sfiducia. Se la proposta dovesse essere approvata, darebbe inizio a un periodo di 14 giorni in cui i membri del parlamento potrebbero tentare di formare un nuovo Governo oppure indire un'elezione generale. Data la probabile mancanza di attività parlamentare prima della scadenza della Brexit, un voto di sfiducia è una delle opzioni più fattibili, sia per i laburisti che per altri partiti, per evitare che il Regno Unito esca dall'Ue senza un accordo.